PDCI-Ancona

il Blog dei comunisti italiani, sezione “Tina Modotti”

Archivi per Novembre, 2008

PRIMA DI TUTTO IL LAVORO

Domenica, Novembre 23rd, 2008

 

<!--enpts-->fabriano22-11-08b-018.JPG<!--enpte-->

E’ UN DIRITTO-DOVERE DA GARANTIRE

 

lo ha ribadito OLIVIERO DILIBERTO

Segretario nazionale del Partito dei Comunisti Italiani

nella manifestazione tenuta a Fabriano sabato 22 novembre. Al centro la grave crisi produttiva e occupazionale che ha colpito la Merloni e molte altre aziende dell’indotto, ma anche le conseguenze nel Paese della più grave crisi finanziaria e sovrapproduttiva del capitalismo internazionale degli ultimi decenni. Una crisi che non si affronta come fa il governo aiutando le banche, gli acquirenti di Alitalia e i petrolieri e speculatori di turno, ma richiede un risoluto intervento pubblico per la salvaguardia dell’occupazione, la creazione di nuovi posti di lavoro, il miglioramento dei redditi popolari. E’ del resto quanto stabilisce la Costituzione, ed è ora di applicarla.

“La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società” (Costituzione, art.4).

Sulla manifestazione con Diliberto, riproduciamo la cronaca locale del “Messaggero”. Leggi tutto il post »

15 NOVEMBRE: DIBATTITO SULLA SCUOLA A JESI

Lunedì, Novembre 10th, 2008

 

 

 

<!--enpts-->scuola1.jpg<!--enpte-->

SABATO 15 novembre 2008 ore 17,30

JESI – sala Convegni – C.so Matteotti

COME CAMBIA LA NOSTRA SCUOLA

Presiede Maurizio Formica
(
segretario Federazione di Ancona)

Intervengono:

Lidia Mangani (dirigente scolastica)

Gabriella Cantarini (presidente C.I.D.I.)

Dibattito

Conclude: Piergiorgio Bergonzi
(resp. Nazionale scuola PdCI

ANCONA: STUDENTI E LAVORATORI IN LOTTA

Domenica, Novembre 9th, 2008

Lunedì 3 novembre sciopero indetto dalla Cgil e manifestazione regionale ad Ancona del pubblico impiego con 3mila partecipanti. I lavoratori rigettano l’elemosina  per la chiusura del contratto offerta dal ministro Brunetta: 70 euro lordi, cioè la metà di quanto servirebbe per stare al passo dell’inflazione e dunque di fatto la riduzione degli stipendi. Questo mentre tutti dicono per affrontare la crisi e rilanciare i consumi e la produzione occorre alzare i redditi dei lavoratori. Nonostante i vertici della Cisl e della Uil abbiano già accettato le offerte al ribasso di Brunetta, in piazza c’erano lavoratori che fanno riferimento a tutti i sindacati ed esponenti locali della Uil sono anche intervenuti in dissenso dal loro segretario nazionale. Per rafforzare le lotte e vincere più che l’unità delle sigle, ormai sempre più difficile per l’”appecoronamento” filogovernativo dei vertici Cisl e Uil, è importante l’unità dei lavoratori per obiettivi condivisi.

Alla manifestazione è intervenuta una delegazione di studenti di medicina che stavano svolgendo lezioni all’aperto davanti alle Muse, per sensibilizzare sulla lotta contro la legge 133.

Gli studenti universitari di Ancona, con la partecipazione di delegazioni di Macerata e Camerino, hanno manifestato il 5 novembre in un lungo corteo per la città contro la legge Tremonti 133 e la demolizione della scuola pubblica. La norma più grave e contestata è quella per cui qualunque Università con decisione del Senato accademico può trasformarsi in una Fondazione privata: governata da un consiglio di amministrazione, aperta all’accesso e al controllo dei privati, gestita con i criteri del profitto. E’ la tomba dell’Università pubblica e della ricerca autonoma. Il movimento chiede che la norma sia revocata, assieme ai tagli alla ricerca, al blocco del turn-over, al licenziamento dei precari.

L’agitazione prosegue. Venerdì 14 novembre sono di nuovo in lotta il pubblico impiego e gli studenti universitari di tutta Italia, mentre crescono le iniziative per la diretta partecipazione degli studenti medi e si sviluppa il movimento in difesa della scuola pubblica.

Una iniziativa di mobilitazione, confronto e approfondimento si tiene ad iniziativa dei Comunisti Italiani, sabato 15 novembre ore 17,30 a Jesi, sala convegni in corso Matteotti:  maestro unico classi chiuse e tempo vuoto, ne discutono insegnanti studenti e genitori, conclude Piergiorgio Bergonzi, responsabile nazionale Scuola del PdCI.

<!--enpts-->ancona3-11-08-039_medium.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->ancona3-11-08-027_medium.jpg<!--enpte--><!--enpts-->ancona5-11-08-021_medium.jpg<!--enpte-->

Uscito “Il Faro” ottobre 2008

Venerdì, Novembre 7th, 2008

E’ uscito il numero di ottobre 2008 del “Il Faro”. Questo numero è stato redattoper iniziativa del gruppo consiliare PdCI al comune di Ancona.

Troverai articoli sul Metropolitan, sulla scuola, sulla crisi finanziaria, e molto altro.

Se vuoi averlo in cartaceo scrivi a : redazione@comunisti-ancona.it

Oppure scaricalo qui, in formato PDF:

il-faro-2008.pdf

<!--enpts-->testata1.jpg<!--enpte-->