PDCI-Ancona

il Blog dei comunisti italiani, sezione “Tina Modotti”

Archivi per Luglio, 2012

NEL VOTO SUL BILANCIO AL COMUNE DI ANCONA IL FALLIMENTO DELLA POLITICA TRASFORMISTA DETTATA DA UCCHIELLI E FAVIA

Martedì, Luglio 24th, 2012

A febbraio scorso quando si era dimesso, il sindaco Gramillano poteva lasciare con dignità, erano chiare le responsabilità per il fallimento della sua esperienza, che era nata sotto tutt’altri auspici. Invece si è fatto convincere dagli strateghi del potere Ucchielli e Favia a ribaltare maggioranze, stravolgere programmi e distribuire posti, pur di restare in sella.

Ora raccoglie i frutti di quell’operazione trasformista: una maggioranza frantumata sul voto di bilancio, con gli “alleati” ben rappresentati da Filippini, emblema senza pudore  dei voltagabbana anconetani.

Un bilancio passato con i voti di una minoranza del Consiglio, che non ripiana i debiti, ma  aumenta l’IMU prima casa, getta risorse nel buco dello Stabile senza far luce sulle responsabilità, e impegna unmilioneottocentomila euro per la copertura di piazza Pertini, dove si vogliono portare a forza i bancarellari, contro ogni impegno elettorale e mentre le scuole cittadine avrebbero bisogno urgente di manutenzione.

Le manovre di bassa lega con cui si sono voluti  estromettere i comunisti e la sinistra dalle istituzioni  e dal governo cittadino hanno portato al degrado e al fallimento.  Dimissioni vere sono indifferibili, per impedire che i rapporti già deteriorati fra politica, cittadini e istituzioni precipitino in una regressione sempre più difficile da invertire, per riaprire un percorso con i cittadini di  partecipazione e  rinnovamento, democrazia e pulizia.

(La Segretaria comunale PdCI-  Loretta Boni)

 

<!--enpts-->1110269-sinda.jpg<!--enpte-->

IL GOVERNO MONTI DELLA BBC (BERLUSCONI-BERSANI-CASINI) PROSTRATO IN ADORAZIONE DAVANTI AL DIO FINANZA

Lunedì, Luglio 16th, 2012

A ondate successive si rinnova ogni volta più aggressivo l’attacco speculativo della finanza anglo-americana contro l’euro e l’Europa, colpita nei paesi mediterranei – Grecia, Spagna, Italia; e ancora nessuna, dicasi nessuna misura è stata presa contro la speculazione: niente tassa sulle transazioni finanziarie, niente per frenare il gioco speculativo della borsa, men che meno misure di consolidamento del debito pubblico, di rinegoziazione.

Al contrario: a ogni ondata speculativa il governo Monti sorretto dalla BBC risponde con misure feroci antipopolari offerte in sacrificio al Dio Finanza. E dopo aver spogliato il popolo, pensa ora di privatizzare e offrire alla speculazione le aziende dello stato e i beni pubblici, spogliando il paese di ciò che resta delle sue ricchezze e delle sue risorse, e rendendo anche per questa via tutti più poveri.

Leggi tutto il post »

IL NOSTRO CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DEL PRESIDENTE REGIONALE DELL’ANPI NAZARENO RE

Sabato, Luglio 7th, 2012

<!--enpts-->nazareno-red.jpg<!--enpte-->E’ morto questa mattina all’ospedale di Torrette in Ancona  dopo aver combattuto a lungo con la malattia l’amico e compagno Nazareno Re, presidente dell’Anpi delle Marche. Era originario di Macerata (dove si terranno i funerali lunedì pomeriggio), ma viveva in Ancona, dove ha avuto un ruolo dirigente di rilievo nell’Arci, nel movimento per la pace e nelle attività culturali in regione durante la presidenza D’Ambrosio. Gli ultimi anni sono stati di grande impegno come presidente regionale dell’Anpi, incarico svolto con passione, spirito unitario e grande apertura e fiducia verso i giovani. Su: http://www.youtube.com/watch?v=eT_YX5aYyfQ

si può vedere una sua attualissima intervista, rilasciata durante la prima festa nazionale dell’Anpi tenutasi ad Ancona due anni fa.

E’ una grave perdita per tutta la sinistra anconetana e marchigiana.

All’Anpi delle Marche e ai familiari il sentito cordoglio dei comunisti italiani, con l’impegno a proseguire nelle battaglie comuni per la difesa e l’affermazione dei valori della Costituzione e della Resistenza, per cui tanto Nazareno si è prodigato.

“CARA SUSANNA, COSI’ NON VA…”: LETTERA APERTA DI UN DELEGATO DEL CANTIERE NAVALE DI ANCONA ALLA SEGRETARIA NAZIONALE DELLA CGIL

Giovedì, Luglio 5th, 2012

Cara Susanna,
chi ti scrive è un delegato della Confederazione della quale hai la carica di Segretario Generale, il più grande sindacato italiano, che da sempre si batte per provare a tutelare i diritti di tutti e per costruire condizioni di lavoro e sociali dignitose anche per i più deboli.
Negli ultimi tempi però qualcosa sembra cambiato, e quell’organizzazione che nasce e vive per la difesa della Democrazia, sembra entrata a far parte di un sistema burocratizzato, di autoreferenzialità, di centralismo democratico che esclude, a colpi di maggioranza, ogni forma di discussione e di dissenso.
A parte queste personalissime considerazioni, vengo subito al punto: ormai da mesi stiamo assistendo al massacro totale del diritto del lavoro e della condizione, lavorativa e sociale, delle persone, quella gente che tu dovresti rappresentare, senza che si sia messa in campo la benchè minima opposizione sociale degna della nostra storia, almeno a mio parere. Leggi tutto il post »