PDCI-Ancona

il Blog dei comunisti italiani, sezione “Tina Modotti”

Archivi per Aprile, 2013

PRESENTATA LA LISTA DEI COMUNISTI ANCONETANI

Sabato, Aprile 27th, 2013

<!--enpts-->lista2013-024b.JPG<!--enpte--> <!--enpts-->lista2013-016b.JPG<!--enpte-->  <!--enpts-->lista2013-009b.JPG<!--enpte-->  <!--enpts-->lista2013-019b.JPG<!--enpte-->  <!--enpts-->lista2013-012b.JPG<!--enpte-->

candidato sindaco:  STEFANO CRISPIANI

<!--enpts-->simbolo-crociato.JPG<!--enpte-->       <!--enpts-->ancona-bene-comune_medium.jpg<!--enpte-->

I CANDIDATI E LE CANDIDATE – 16 UOMINI E 16 DONNE

 1.  MANGANI LIDIA,  dirigente scolastica

2.   NAPOLITANO ALFONSO, regista

3.   BACCANTI ELISABETTA,  psicoterapeuta

4.   BALDELLI LAURA, docente scuola superiore

5.   BELLARDI NADIA, insegnante in quiescenza

6.   BERTI MARCO,  università orto botanico

7.   BOLDRINI FRANCESCO, avvocato

8.   BONI LORETTA, dipendente Banca d’Italia

9.   BREGA GIULIANA, esperta comunicazione

10. BUCCOLINI ANNUNZIATA, pensionata

11. CIANFORLINI MANUELA,  insegnante  scuola d’infanzia

12. CINGOLANI CORRADO, artigiano tatuatore

13. COLETTA ROBERTA, disoccupata

14. CURCETTI LUIGI, impiegato Tribunale

15. FIORI TIBERIO, pensionato delle poste

16. FOROTTI PAOLO, operatore sociale

17. FRATTINI CHIARA, igienista dentale

18. GALANO LOREDANA, ass. soc. educatrice Cooss Marche

19. GNEMMI GIACOMO,  studente universitario

20. LAJCANOVA NADIA, infermiera Inrca

21. LUCANTONI LUCA, impiegato tecnico

22. MARESCIA ENRICO,  operaio Anconambiente

23. MASSERA ENRICO, dipendente Telecom

24. MATRICARDI SILVIA,  ingegnere

25. NUTRICATO RICCARDO, consulente commerciale

26. PAOLINELLI FABIO, lavoratore autonomo

27. PAOLINELLI MAURO,  edicolante

28. PENNACCHIONI ENNIO,  geologo

29. ROCCHEGGIANI SONIA, pensionata

30. SCARPINI STEFANIA, impiegata Provincia

31. SGALLA ALBERTO, docente superiori

32. TREMOLINI ELEONORA, dipendente provincia

IL PROGRAMMA:

I COMUNISTI ANCONETANI CHIEDONO AI CITTADINI IL CONSENSO PER CAMBIARE LE POLITICHE DEL GOVERNO DELLA CITTA’,

PER RICOSTRUIRE ANCONA

Per risollevarsi dal disastro morale e materiale lasciato dalle precedenti amministrazioni, sosteniamo il candidato Sindaco STEFANO CRISPIANI, che per la sua esperienza e qualità politiche e umane interpreta le esigenze del cambiamento necessario, facendo perno sull’unità  e le tradizioni della sinistra.

Il nostro progetto presuppone

LA BUONA POLITICA. Onestà,  trasparenza, coerenza, controllo delle decisioni e verifica  degli impegni. Nei  quartieri luoghi permanenti di confronto e partecipazione. Parità uomini donne, contro stereotipi e discriminazioni di genere. Vogliamo:

- prima di tutto  il lavoro,

Leggi tutto il post »

25 APRILE AD ANCONA: ORA E SEMPRE NUOVA RESISTENZA

Venerdì, Aprile 26th, 2013

<!--enpts-->25-4-13-033.JPG<!--enpte--><!--enpts-->25-4-13-019.JPG<!--enpte--> <!--enpts-->25-4-13-012.JPG<!--enpte--> <!--enpts-->25-4-13-013.JPG<!--enpte-->  <!--enpts-->25-4-13-026.JPG<!--enpte-->  <!--enpts-->25-4-13-031.JPG<!--enpte-->

La vittoria sul nazifascismo è una tappa fondamentale della storia dell’umanità e del nostro Paese, a cui i comunisti hanno dato un contributo incancellabile.

L’esperienza della Resistenza ci insegna che non bisogna mai arrendersi anche nelle difficoltà che sembrano insuperabili, e indica la via della lotta contro le minacce e gli attacchi ai diritti del lavoro e alla democrazia.
Tanto più in questo momento, in cui grave è la crisi politica e sociale, ci sentiamo parte dell’Anpi, a fianco del suo impegno incessante per la difesa dell’Antifascismo e della Pace e impegnati con determinazione a difendere e ad attuare i valori della Costituzione, a cominciare dal diritto primario elementare  senza di cui gli altri diritti restano vani:

il diritto al lavoro e ad un reddito che garantisca a ognuno di vivere con dignità.

COMUNISTI PER RICOSTRUIRE ANCONA, CON CRISPIANI SINDACO

Giovedì, Aprile 4th, 2013

<!--enpts-->pasquinelli-2.jpg<!--enpte-->  Alle prossime elezioni comunali i comunisti anconetani si candidano a partecipare al governo di Ancona con un progetto di ricostruzione della città, disastrata dalle precedenti amministrazioni, e sostengono  la candidatura a Sindaco di STEFANO CRISPIANI, che per la sua esperienza e qualità politiche e umane interpreta le esigenze del cambiamento necessario, facendo perno sull’unità  e le tradizioni della sinistra.

La posizione è stata ufficializzata in una affollata assemblea pubblica all’Anpi, aperta dalla relazione della segretaria comunale dei comunisti italiani Loretta Boni e conclusa dal segretario provinciale Fabio Pasquinelli; dove è stata presentata discussa e arricchita attraverso numerosi interventi tra cui quello del candidato SINDACO la proposta programmatica  dei comunisti e delle comuniste per ricostruire Ancona.

Si tratta di un progetto complessivo che pone al centro il lavoro e le politiche sociali, muove dal porto riaperto nei suoi legami con la città,  e con le sue attività   e  la dignità del  lavoro da difendere, dalla cantieristica alla pesca, dallo scarico e carico delle merci al movimento dei passeggeri.

Che sostiene la riqualificazione ecologica e urbanistica,  a partire dalla rimozione piccolo negodello scandalo in centro del Metropolitan, simbolo del lassismo e della sottomissione agli interessi privati delle passate amministrazioni;  e persegue la tutela e valorizzazione del  commercio di qualità, dei mercati ambulanti e del mercato delle erbe, in alternativa alla politica dei grandi centri commerciali

Che difende la proprietà pubblica contro le svendite privatizzatici, e sostiene il passaggio dalle Spa alle Aziende speciali di diritto pubblico, a cominciare dal servizio idrico.

Che chiede l’abolizione del costosissimo carrozzone regionale dell’Asur difeso da Spacca, e l’impegno invece di risorse per la realizzazione di strutture per anziani di cui la città è gravemente carente, recuperando edifici dismessi, come l’ex Lancisi.

Che si propone la manutenzione del verde pubblico e delle strade, la gestione pubblica dei parcheggi  e l’integrazione del trasporto pubblico strada-ferrovia, con la metropolitana di superficie; il recupero degli edifici scolastici in abbandono, una maggiore attenzione al rapporto con le scuole e gli studenti dell’università, la valorizzazione culturale e turistica del territorio, le cui premesse sono nelle ricchezze storiche artistiche e ambientali.

I comunisti che hanno dato un contributo inestimabile a ricostruire Ancona nei momenti più tragici, dopo la guerra e dopo il terremoto e la frana, al cui impegno si devono tante realizzazioni, dalla pubblica  fruizione di Portonovo alla istituzione dei Parchi del Conero e del Cardeto, dal recupero della Mole alla lotta contro il malaffare e  alla strenua difesa del lavoro e dell’occupazione,  hanno idee e proposte che con il sostegno e la partecipazione dei cittadini possono anche oggi risollevare  questa nostra bella  città.

 (di seguito particolari dell’iniziativa)

<!--enpts-->crispiani-2.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->sala-anpi_1.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->zampini.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->sala-anpi-dal-fondo.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->bucciarelli.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->daniel.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->pullini.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->galano.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->valentina-2.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->capitani.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->mangani.jpg<!--enpte--> <!--enpts-->sala-anpi-2.jpg<!--enpte-->