PDCI-Ancona

il Blog dei comunisti italiani, sezione “Tina Modotti”

Archivi per Agosto, 2016

NO GUERRA NO NATO: 7 SETTEMBRE INIZIATIVA AD ANCONA

Domenica, Agosto 28th, 2016

<!--enpts-->jpg31.jpg<!--enpte-->

APPELLO PER DIRE

NO ALLE BOMBE NUCLEARI IN ITALIA

 

Considerato che

- secondo i dati forniti dalla Federazione degli Scienziati Americani (FAS), gli Usa mantengono oggi 70 bombe nucleari B61 in Italia di cui 50 ad Aviano (Pordenone) e 20 a Ghedi-Torre (Brescia) e che, come documenta la stessa U.S. Air Force, tali bombe saranno molto presto sostituite, non solo in Italia, ma anche in altri Paesi Nato dell’Europa, con bombe nucleari di nuova generazione B61-12, con sistema di guida che permette lo sganciamento dai modernissimi Jet con capacità stealth (cioè quasi invisibili ai radar), a notevole distanza dall’obiettivo e pertanto per tali caratteristiche particolarmente adatte per un attacco nucleare di sorpresa (first strike nucleare).

-  foto satellitari pubblicate dalla FAS e poi riportate da alcuni media e organi di informazione mostrano che sono già in stato avanzato i lavori di adattamento degli attuali depositi per tali bombe e non solo ad Aviano e Ghedi, ma anche in altre basi Usa e Nato del nostro Paese, il quale tra l’altro non solo mette a disposizione il nostro territorio, ma che anche piloti ed aerei italiani (i Tornado nella fattispecie), vengono addestrati all’uso di tali armi nucleari.

- ciò facendo, l’Italia viola il Trattato di non-proliferazione delle armi nucleari firmato nel 1969 e ratificato nel 1975, il quale all’art. 2 stabilisce:

Ciascuno degli Stati militarmente non nucleari, che sia parte del Trattato, si impegna a non ricevere da chicchessia armi nucleari o altri congegni nucleari esplosivi, né il controllo su tali armi e congegni esplosivi, direttamente o indirettamente”.

 

I proponenti e firmatari del presente Appello

chiedono ai cittadini e alle Assemblee elettive di Comuni, Regioni e Parlamento di pronunciarsi e  impegnare il Governo a rispettare il Trattato di non-proliferazione delle armi nucleari e, attenendosi a quanto esso stabilisce, far si che siano rimosse dagli Stati Uniti, nel più breve tempo, le armi nucleari ovunque e a qualsiasi titolo presenti nel territorio italiano e non sia consentito installarvi le nuove bombe B61-12 ed altre eventuali armi nucleari.